LinkedIn può cambiare il tuo business: ecco perché

LinkedIn può cambiare il tuo business

Perchè linkedin è importante?

Se hai intenzione di promuovere la tua attività o la tua figura professionale tramite il web, avrai sentito parlare di quanto i social network possono esserti d’aiuto.

Facebook è il più famoso e il più utilizzato, Instagram è molto utile per valorizzare le immagini, Tik-Tok è la piattaforma del momento. Ognuno ha caratteristiche uniche. Non esiste un social media migliore o uno peggiore, esiste quello più adatto ad ogni specifico contesto.

In un contesto puramente professionale, LinkedIn non ha concorrenti e in questo articolo ti spiegherò perchè LinkedIn è importante!

Ogni azienda o professionista che si rispetti dovrebbe possedere un profilo su questo social media, ma soprattutto dovrebbe saperlo usare. Il motivo? Continua a leggere e scoprirai la risposta.

Breve storia di LinkedIn

LinkedIn è un social network ad uso professionale nato nel 2003. Dopo la sua fondazione, ha seguito una crescita esponenziale che lo ha portato a divenire la prima piattaforma mondiale per la creazione di reti sociali a fini lavorativi.

Nel 2016 è stato acquistato da Microsoft, che ne gestisce le attività interne ed esterne. Attualmente vanta oltre 650 milioni di utenti attivi in tutto il mondo.

fonte

Un curriculum coi fiocchi! Ma i numeri fanno poco effetto senza conoscere le caratteristiche. Non temere, LinkedIn ha qualcosa da dire anche da questo punto di vista.

Perché LinkedIn è diverso dagli altri social? Perchè linkedin è importante?

Sono certo che tu abbia ricevuto vari consigli su come muoverti nel mondo dei social. Probabilmente possiedi già un profilo aziendale su Facebook o Instagram, dico bene? E se non è così, hai comunque una mezza idea di crearlo.

Sono i due canali che vanno per la maggiore. Scegliere uno piuttosto che l’altro dipende da vari fattori. Alcune aziende possiedono entrambi, altre solo uno dei due.

La forza di LinkedIn è proprio questa: non ha alternative, e soprattutto non è un’alternativa. Questo perché si tratta dell’unico social network interamente dedicato all’ambito professionale.

Cosa significa? Semplice, che tramite questo canale gli utenti possono valorizzare la loro figura lavorativa. Consideralo come una sorta di vetrina online dove mettere in mostra le tue competenze.

Nello specifico, LinkedIn permette ai suoi iscritti di farsi notare dalle aziende grazie a una serie di attività:

Mi piace essere diretto, quindi andrò dritto al punto. Le persone sfruttano LinkedIn principalmente per trovare lavoro. Cercano di farsi notare dalle aziende iscritte sul social network presentando tutte le loro migliori qualità. Questo è il loro obiettivo.

Ma non credo sia il tuo! O meglio, non esattamente. Probabilmente tu sei sull’altra sponda, quella delle aziende. Il tuo focus non è di cercare nuovo personale, ma di trovare nuovi clienti da avvicinare al tuo business.

Non devi preoccuparti, LinkedIn è tanto utile per i dipendenti quanto per le imprese. Per fartene rendere conto, ti mostrerò tutti i bisogni e le esigenze che questo social media può soddisfare.

Cosa fa LinkedIn per gli utenti?

Prima ti ho detto che la maggior parte delle persone usa LinkedIn per trovare lavoro. Verissimo, ma non finisce qui. Se le sue funzioni si limitassero a questo, Bill Gates non avrebbe fatto un grande affare ad acquistarlo per oltre 26 miliardi di dollari!

In realtà questo social network permette di fare molto di più. Ma prima di entrare nel dettaglio, voglio metterti al corrente di un aspetto fondamentale. Utenti e aziende sfruttano LinkedIn per scopi diversi e in maniera diversa, quindi ti mostrerò ogni funzionalità basandomi su questa distinzione.

Cominciamo dai privati. LinkedIn permette ai suoi iscritti di:

Come vedi, per gli utenti il secondo vantaggio di LinkedIn consiste nella possibilità di conoscere altri professionisti. Grazie alla rete di contatti che si può formare, non esiste limite al numero di persone con cui stringere rapporti.

L’ultimo beneficio è invece legato alla costruzione di una Brand Identity. Infatti molti utenti promuovono sé stessi al pari di un vero e proprio brand, sviluppando un’identità professionale ben definita.

Ovviamente questo aspetto riguarda anche e soprattutto le imprese, quindi te ne parlerò più avanti.

Cosa fa LinkedIn per le aziende?

Eccoci alla parte di tuo interesse. In che modo le imprese possono sfruttare LinkedIn per migliorare? Quali benefici possono ottenere dal suo utilizzo?

È presto detto:

Avrai notato che alcune voci dell’elenco sono le stesse che ti ho esposto per i singoli utenti.

Anche le imprese possono sfruttare LinkedIn per intraprendere collaborazioni con altri professionisti del settore. Ciò può rivelarsi molto vantaggioso per aumentare le dimensioni del loro pubblico e diventare più autorevoli.

Allo stesso tempo è possibile realizzare un percorso di Brand Identity all’interno del social network, come ti ho anticipato nel paragrafo precedente. Consiste nel costruire l’identità del proprio brand grazie ad alcune attività strategiche, tra cui:

La Brand Identity è un processo che si estende ben oltre lo stesso LinkedIn, ma questo social network è uno strumento molto potente per migliorarne l’efficacia.

L’ultimo vantaggio che puoi trarre da esso è la possibilità di acquisire nuovi clienti. Si tratta del beneficio più importante, soprattutto se la tua attività opera nel B2B.

Tramite strategie mirate, potrai intercettare le aziende interessate alla tua offerta e convincerle ad acquistare. LinkedIn non ha eguali dal punto di vista dei risultati, quindi questo argomento merita di essere affrontato singolarmente.

Nel prossimo paragrafo te lo mostrerò nel dettaglio.

Acquisire clienti su LinkedIn

LinkedIn ha un tasso di conversione medio superiore rispetto agli altri social network. Questo significa che ti consente di raggiungere molte più vendite (o generare molti più contatti) rispetto a Facebook e Instagram.

A cosa è dovuto questo fatto? A una serie di vantaggi strategici, tra cui:

La concorrenza minore è una diretta conseguenza della presenza di pochi annunci pubblicitari su LinkedIn. Ma perché gli annunci sono pochi? Ecco i motivi:

  1. Un costo mediamente maggiore delle inserzioni
  2. Un mercato rivolto principalmente al B2B
  3. La politica di Linkedin, che favorisce la qualità alla quantità

Ma cosa significa favorire la qualità? Chi sono i lead qualificati?

Essendo LinkedIn un social network professionale, gli utenti lo curano con maggiore attenzione. Si preoccupano di inserire correttamente tutti i loro dati personali, seguono solo argomenti a cui sono realmente interessati e si fidano maggiormente dei contenuti che trovano al suo interno.

Ne consegue che il social media riesce a stilare un profilo più preciso e veritiero degli iscritti, aumentando il loro potenziale interesse per le inserzioni pubblicitarie che visualizzeranno.

In parole povere? Gli utenti sono meglio profilati, sono più propensi a fidarsi dei venditori e acquistano di più.

Se operi nel B2B, credo di averti fornito le informazioni che ti convinceranno ad usare LinkedIn. Ma non avere fretta, non è un’operazione scontata!

Perché è importante conoscere LinkedIn?

LinkedIn non è tutto rose e fiori. Può portare molti benefici alla tua azienda, ma a patto che tu ne conosca le regole e il funzionamento.

Si tratta di un social network in continua espansione, soprattutto dal punto di vista delle aziende. Io stesso ne studio attivamente i meccanismi, effettuo dei test e sperimento diversi tipi di contenuti con l’obiettivo di migliorare i risultati.

Quindi mi sento la persona più adatta per consigliarti di imparare a conoscerlo il più possibile. Ogni dato raccolto può rivelarsi indispensabile per giungere a una conclusione o pianificare una nuova strategia.

Ti faccio un esempio pratico: sei titolare di un’azienda che vende componenti di ricambio per imprese del settore metalmeccanico. Vuoi attirare più clienti possibili tramite il tuo profilo aziendale, quindi cominci a pubblicare dei post. Puoi pensare di sviluppare diverse categorie di contenuti, tra cui:

In seguito dovrai monitorare le interazioni e le conversioni ottenute da ogni categoria, così da valutare quella migliore e ottimizzare quelle meno efficaci. Col tempo saprai quale contenuto ti permette di vendere, quale è più adatto a favorire le interazioni e così via.

Questo è il significato di conoscere. Ma per farlo, dovrai partire dal piccolo. Inizia prendendo dimestichezza con la piattaforma, in un secondo momento potrai affinare le tue tecniche.

Ricorda, l’intraprendenza è la chiave per migliorare i tuoi risultati!

LinkedIn e la digitalizzazione

La pandemia ha contribuito negativamente sull’operato delle imprese. Molte hanno dovuto chiudere i battenti, altre hanno subito un forte contraccolpo e hanno dovuto adattarsi alla situazione.

Una delle soluzioni più utilizzate è stata la digitalizzazione, ovvero la migrazione di massa delle aziende nel mercato digitale. Qualcuno ha aperto il proprio e-commerce, qualcun altro ha creato un sito web per promuovere i propri servizi, i meno intrepidi si sono limitati a farsi pubblicità semplicemente creando dei profili social.

Ti basti pensare che, secondo il CNR, oltre il 41% dei nuovi domini nati in Italia nel 2020 appartengono a imprese. E non sono pochi! Se pensi che il numero totale di domini registrati supera i 400.000, puoi presto immaginare quanto le società si siano digitalizzate.

Come vedi, il processo di migrazione verso il web ha subito una brusca accelerazione a causa degli eventi legati al Covid. Questo può essere un ulteriore punto a favore di LinkedIn.

Da un lato potresti temere un aumento della concorrenza online. Ma se il tuo business è nell’ambito del B2B, molti nuovi arrivati non saranno competitor, ma potenziali clienti!

E molto probabilmente si spingeranno proprio su LinkedIn, il social network aziendale per eccellenza. Fatti trovare pronto!

Come usare LinkedIn?

Hai conosciuto le potenzialità di LinkedIn e ti sei reso conto di quanto sia importante conoscerne i meccanismi. Ora viene la parte pratica. Ovviamente non inizierò presentandoti tecniche avanzate. Oltre che inutile, sarebbe anche controproducente.

È necessario partire dalle basi, perché ciò che conta è l’approccio. Imparando questo, sarai in grado di comportarti al meglio in ogni situazione e capirai da solo come svolgere i passi successivi. Iniziamo!

Definisci il tuo obiettivo

Può sembrare scontato, ma il primo passo per raggiungere il successo. Se non sai cosa vuoi ottenere, come puoi sperare di migliorare?

Potresti voler utilizzare LinkedIn per vari scopi, tra cui:

Questi sono alcuni dei risultati che potresti volere. E non sono simili tra loro nemmeno lontanamente! Definisci il tuo focus, la strada da percorrere si rivelerà da sola.

Definisci il tuo target

A chi è rivolta la tua offerta? Che caratteristiche ha il tuo cliente? Quali sono i suoi dubbi e i suoi desideri? Se non avrai chiari questi argomenti, ogni tua mossa sarà inutile.

Non potrai mai rivolgerti al titolare di un’impresa edile trattando gli stessi argomenti che useresti con il pizzaiolo sotto casa. Perché? Semplicemente perché si tratta di due soggetti con caratteristiche diverse, e come tali vanno trattati.

Individua le loro paure e i loro interessi, così conoscerai le leve per attirare la loro attenzione.

Realizza i contenuti

LinkedIn non è la vetrina di un negozio. Quindi presentare la tua offerta nuda e cruda non sarà molto efficace.

È necessario che tu produca contenuti di valore, elementi che siano utili al pubblico che ti segue sul social network. Non puoi sperare di ricevere senza prima aver dato qualcosa.

Sei di nuovo il proprietario di un’azienda che vende componenti alle industrie metalmeccaniche. Come potresti fornire contenuti di qualità ai tuoi potenziali clienti? Ecco alcuni esempi:

Si tratta di esempi molto classici, ma che rendono l’idea di quanto sia importante fornire valore a chi ti segue. Nessuno dà niente per niente.

Sviluppa la Brand Identity

Dovrai costruire la personalità del tuo brand. Per farlo è necessario che tu definisca uno stile unico dal punto di vista visuale e caratteriale.

Attenzione! Questo non significa stravolgere la vera natura della tua azienda, anzi, tutto il contrario. Dovrai far risaltare i tuoi valori e la tua etica, far trasparire le tue qualità.

In poche parole, dovrai essere te stesso. Ma con stile! Lavorerai su LinkedIn, quindi la professionalità dovrà restare il tuo punto cardine.

Col tempo attirerai clienti che sono mossi dai tuoi stessi principi, oppure che si trovano in sintonia con il tuo metodo di lavoro.

Questa è la legge di attrazione!

Pianifica una strategia

I risultati non piomberanno dal cielo in un giorno solo. LinkedIn richiede quattro elementi per raggiungere il successo:

  1. Tempo
  2. Strategia
  3. Pazienza
  4. Costanza

La fortuna è che dovrai occuparti solo del secondo punto. Sviluppa una strategia che segua un senso logico, programma i post e suddividi le mansioni.

L’organizzazione ti permetterà di monitorare il tuo lavoro e renderlo più efficace.

Inizia a usare LinkedIn!

Ti ho fornito tutte le informazioni che possono esserti d’aiuto per iniziare ad usare LinkedIn. Non ti resta che metterti in gioco!

I due elementi chiave per diventare maestri nell’uso di questo strumento sono l’osservazione e la sperimentazione.

Metti in pratica le tue idee e cerca di scoprire come puoi ottenere il meglio da te stesso. Provando e riprovando, troverai la formula perfetta per acquisire clienti.

Inoltre ricordati di monitorare i tuoi progressi e osservare i risultati finali. Si tratta degli unici dati concreti che avrai a disposizione, ignorarli sarebbe un paradosso!

Svolgendo tutte queste attività, LinkedIn porterà un grande cambiamento al tuo business.

Ora hai capito perchè LinkedIn è importante usare LinkedIn nella tua azienda nel 2022?

Provare per credere!

Allora la mia esperienza ti sarà d’aiuto!

CONTATTAMI PER UNA CONSULENZA

Vuoi acquisire clienti grazie a LinkedIn? Hai intenzione di utilizzarlo per promuovere la tua azienda online?

Exit mobile version